29.09.18 Stare in piedi in un mondo alla deriva. - Fidesetratio

Vai ai contenuti
2018 > PATRIZIA STELLA 2018
STARE IN PIEDI IN UN MONDO ALLA DERIVA
E’ indubbio che stiamo vivendo un periodo storico dove tutto sembra andare alla deriva, soprattutto i valori portanti sui quali abbiamo fondato la nostra civiltà cristiana, i nostri punti di riferimento, i nostri principi, la nostra famiglia, la nostra fede cattolica.
Come se non bastasse vedere lo sfacelo di un’Italia che la sinistra ha fatto a pezzi e regalato come una forma appetitosa di parmigiano per tutti, abbiamo anche una Chiesa, quella Bergogliana, che sta facendo acqua da tutte le parti.
Certi cattolici col paraocchi sembrano volersi nascondere dietro al dito dicendo che “Ma no! Non è vero! Guarda che ti sbagli. E’ tutta una calunnia orchestrata a danno di Papa Francesco! Ma non vedi?” Non vedi che cosa? Ormai non si può più fingere che tutto sia normale. Si tratta di una vera apostasia della Chiesa cattolica a iniziare dai suoi più alti vertici e realizzata dalle sue più basse “postazioni”, fatti talmente gravi che neppure si devono nominare, diceva a quei tempi San Paolo!
Per nulla abbiamo come cosa assolutamente rara nella storia della Chiesa, la presenza di due Papi, di cui, il primo, Benedetto XVI, il vero Papa defenestrato, ancora vivo e presente in mezzo a noi come richiamo e monito.
Che possiamo fare noi cattolici, piccolo gregge di Dio, davanti a questo dilagare di un male così travolgente che sembra abbia trascinato con sé perfino la nostra fede e speranza in Gesù, nostro Salvatore?

SE ANCHE TUTTO IL MONDO TRADISSE NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO, EGLI CONTINUA AD ESSERE NOSTRO DIO E SALVATORE, E ANCHE NOSTRO GIUDICE ALLA FINE DELLA NOSTRA VITA QUANDO CI PRESENTEREMO DAVANTIA LUI. E’ IN LUI CHE DOBBIAMO CONFIDARE SEMPRE E COMUNQUE.
E ABBIAMO ANCORA TRA NOI IL VERO PAPA, CHE E’ BENEDETTO XVI, UNICO VERO PUNTO DI RIFERIMENTO PER I CATTOLICI DI TUTTO IL MONDO.  
Perseverare nella prosperità è di tutti, perseverare nella prova è dei santi, degli eroi.
Prima o poi la tempesta si calmerà e vedremo orizzonti sconfinati di rara bellezza. Dio non inganna mai i suoi figli devoti e guerrieri.
patrizia@patriziastella.com
Torna ai contenuti