lettera di una lettrice 13 1 2018 - Fidesetratio

Vai ai contenuti
2018 > LETTERE DEI LETTORI DAL 2018
Buongiorno Monsignore,
Ho letto sul sito l'editoriale di Corrado Ruini. Ben detto e ben scritto.
Dove siamo arrivati.
La Chiesa mi sembra un partito politico.
Amici o nemici del Papa. Come si fa a dire e propagare ciò. La Chiesa i nemici li ha all' esterno. All' interno, ossia i battezzati, ci sono solo fratelli. E mica chi esprime rispettosamente il proprio pensiero può venir etichettato da Caino. Insomma, un sacerdote, un Vescovo, un Papa, può anche sbagliare, o scimunirsi del tutto, ma un fratello può almeno provare a farlo ragionare? E se non ragiona sull' errore fatto, volontario o involontario, resta la seconda opzione. Come lei ha ben detto, le intenzioni non cambiano la dottrina.
E per difenderla si viene etichettati da nemici! Ma un nemico offende. Chi tenta di far ragionare, non offende ma aiuta. Il suo, caro Monsignore é aiuto. Il problema é che loro non vogliono quest' aiuto. Ma lo vuole Gesú. La Sua Parola.  E Gesú é Gesú!
Allora chi sparla su di Lei caro Monsignore, deve etichettare se stesso nemico, nemico della Parola e della Santa Dottrina. Un antico detto recita: Voce di popolo, voce di Dio.
Mi creda che il popolo, intendo la massa, lo sa, lo capisce, lo pensa, lo sussurra, ma ha paura a gridarlo forte. Perché il popolo non può fare nulla, si sente inerme di fronte a tanta assurda aggressività da parte di chi fino a qualche anno prima era un caro fratello con stesso credo e pensiero. Quel credo che ora é passato di moda.
Il popolo ha solo la preghiera per difendere e difendersi. E la preghiera a Dio, sortirà effetto prima o poi.
Caro Monsignore, io pure prego ogni giorno per lei e per la Santa Chiesa, prego per Benedetto XVI, e ho speranza, anche se al momento veramente c' é da gemere.
Visito il sito quasi tutti i giorni e leggo e apprendo volentieri da fidesetratio.
Grazie.
Buona giornata e che Dio la benedica,
Raffaella
Torna ai contenuti