Lettere di commento alla esortazione post sinodale AMORI LAETITIA - Fidesetratio

Vai ai contenuti

Menu principale:

12/05/2016
Stimatissimo Monsignore,
Scusi se la disturbo ma ho appena letto l'articolo che riporta una sua conferenza dell' aprile scorso, trascritta e pubblicata ieri sul blog Chiesa e Post Concilio. Ci é parso oltremodo evidente (non che mai ce ne fosse stato dubbio, sia chiaro!) che lo Spirito Santo ispira i veri figli di Dio, tra i quali lei ha un posto di assoluto rilievo. Sia io che il mio gruppo siamo onorati di pregare per lei. La sua chiarezza e la sua fedeltà al Magistero, alla Dottrina e alla Tradizione della Chiesa sono luce per il nostro cammino. Insieme con i (purtroppo pochi) prelati e teologi rimasti fedeli, come lei, costituite il nostro riferimento in questo momento di massima confusion per la Chiesa. Grazie Monsignore! Dio la benedica e la conservi Suo faro di luce, insieme a tutti coloro che custodiscono realmente la Fede Cattolica.
Con ossequio, stima e, ci perdoni, filiale affetto, a nome di tutti noi ho l'onore e la grazia di salutarla
Monica Frusi

Sestri Levante 21/04/2016
Ho letto e apprezzato. E' particolarmente utile il chiarimento sul diverso grado di autorevolezza dei documenti pontifici.
Alla fine, la dottrina non è del papa. Penso che se continua così, questo papa causerà un pò di confusione, ma infine passerà come sono passati tutti, probabilmente in poco tempo.
L'unica cosa è che quello dopo avrà un pò da penare a mettere le idee a posto nella testa della gente e non è un compito da poco.
Forse il problema è anche che ormai questi papi sono sovraesposti: fra discorsi, interviste, omelie, interventi di tutti i tipi, la produzione è enorme ed evidentemente anche caotica. Questo poi credo che parli molto a braccio  e se non è abituato al rigore della logica, gli effetti possono essere quelli che vediamo.
Congratulazioni per il suo impegno sempre prezioso di chiarificazione, è un servizio alla verità.
Cordiali saluti
Paolo Smeraldi


Torna ai contenuti | Torna al menu