Lettere - Fidesetratio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Inauguriamo una nuova sezione del sito con le lettere che arrivano al nostro caro fondatore Monsignor Livi o al sito e che crediamo possano essere di interesse di chi ci legge.
Reverendo e a noi caro mons. Livi,
con la Ester abbiamo seguito con attenzione la conferenza
attraverso la quale ella ha voluto - nonostante la fatica fisica - ancora una volta aprire il nostro cuore, la mente e la ragione alla verità.
Dal canto nostro siamo stati privilegiati di una intervista che il professor Loredo ha gentilmente rilasciato al nostro sito e che troverà qui:

Sono tanti gli appunti e gli spunti che abbiamo preso dalla conferenza, davvero illuminanti molti passi fra i quali, mi conceda questo "grazie speciale" il riferimento e l'appello accorato alla catechesi....
Come le dissi sono catechista da 26 anni e da quest'anno "in pensione" quasi forzata perchè nelle parrocchie (dalla fine di giugno da Venezia siamo approdati a Trento dove a il 19 settembre il vescovo ha obbligato i parroci a collaborare con Enzo Bianchi - sic!) non c'è più bisogno del Catechista ma di assistenti sociali....
Già nella parrocchia di Venezia avevo vissuto l'ultimo passaggio a questa devastazione: il catechismo è stato del tutto abolito, e a nulla sono valsi i tanti richiami e appelli anche al Vescovo. I parroci anche più "buoni" ti rispondono: "ma che posso farci? l'ordine viene dalla diocesi, viene dal vescovo".... dobbiamo aggiornarci, adeguarci.
Ha ragione, Padre Livi, quando sottolinea anche quell'amaro, quel ribollire che sentiamo dentro, un dolore immenso davanti anche al fatto di una impotenza disarmante ed umiliante.... ma è questa la battaglia che ci viene chiesta oggi dal Cielo e andare avanti con fiducia che sappiamo che Cristo ha già vinto tutto, questa è la sola consapevolezza che ci permette di andare avanti nonostante tutto.

Reverendo Padre, il male aggredisce perchè sa di aver perduto la guerra, per quante battaglie potrà vincere, siamo circondati ed abbiamo anche compreso dela sua personale battaglia fisica, quella della sua salute aggredita e minacciata, le assicuriamo la nostra umile preghiera come già provvediamo da quando l'abbiamo "conosciuta" attraverso i suoi libri ed interventi, lei è la prima persona autorevole che diede conferma alla mia prima battaglia in rete contro le eresie di Enzo Bianchi, così e da qui ebbi modo di conoscerla, Dio la benedica!
RESISTA Padre, per quanto ciò dipenderà da lei e non ci abbandoni!

Grazie per tutto e - per tutto - avanti con l'autentico entusiasmo a maggior gloria di Dio, quello Vivo e Vero che non mancherà di riempirci delle Sue consolazioni e grazie.
La Vergine Santa, l'Assunta in Cielo, con San Domenico la benedica.

Con affetto filiale, Dorotea ed Ester

P.S. le alleghiamo il Crocifisso del Duomo di Trento, quello che "guardava" i Padri Conciliari di Trento e che davvero li illuminò.... per lei e il professor Radaelli che ci legge in copia e che fraternamente salutiamo e che sappiamo era presente anche lui all'incontro.




Torna ai contenuti | Torna al menu